L’Isola del Giglio è un’isola dell’Arcipelago Toscano, sorge proprio di fronte al promontorio del Monte Argentario, nei territori sud occidentali della regione Toscana, l’isola è immersa nelle acque del Mar Tirreno ed è un comune della provincia di Grosseto.

Il comune dell’Isola del Giglio si estende su una superficie di 23,80 km², contando una popolazione di 1.450 abitanti, comprende le frazioni di Giglio Porto, Giglio Campese, Giglio Castello e l’Isola di Giannutri, è collegato al paese di Porto Santo Stefano per mezzo dei numerosi traghetti giornalieri delle compagnie di Toremar e Margiglio.

L’Isola del Giglio fu abitata fin dall’Età del Ferro, per divenire poi un importante centro etrusco e romano, come possono testimoniare i numerosi siti archeologici che vi sono stati rinvenuti, la sua posizione la rendeva infatti il luogo ideale per i commerci, successivamente, a partire dalla seconda metà del XIII secolo, l’abitato appartenne alla città di Pisa, che ben presto però dovette cederla alla famiglia De’Medici, sotto il Granducato di Toscana, in seguito vi furono alcune parentesi che videro protagoniste la famiglia degli Aldobrandeschi e la città di Perugia, ma in seguito il territorio fu nuovamente assoggettato al Granducato di Toscana.

GIGLIO PORTO

L’Isola del Giglio è un’isola dell’Arcipelago Toscano, sorge proprio di fronte al promontorio del Monte Argentario, nei territori sud occidentali della regione Toscana, l’isola è immersa nelle acque del Mar Tirreno ed è un comune della provincia di Grosseto.

Il comune dell’Isola del Giglio si estende su una superficie di 23,80 km², contando una popolazione di 1.450 abitanti, comprende le frazioni di Giglio Porto, Giglio Campese, Giglio Castello e l’Isola di Giannutri, è collegato al paese di Porto Santo Stefano per mezzo dei numerosi traghetti giornalieri delle compagnie di Toremar e Margiglio.

L’Isola del Giglio fu abitata fin dall’Età del Ferro, per divenire poi un importante centro etrusco e romano, come possono testimoniare i numerosi siti archeologici che vi sono stati rinvenuti, la sua posizione la rendeva infatti il luogo ideale per i commerci, successivamente, a partire dalla seconda metà del XIII secolo, l’abitato appartenne alla città di Pisa, che ben presto però dovette cederla alla famiglia De’Medici, sotto il Granducato di Toscana, in seguito vi furono alcune parentesi che videro protagoniste la famiglia degli Aldobrandeschi e la città di Perugia, ma in seguito il territorio fu nuovamente assoggettato al Granducato di Toscana.

PRENOTA ORA

GIGLIO PORTO

GIGLIO CASTELLO

GIGLIO CAMPESE

ATTIVITA’