Giannutri è un’isola dell’Arcipelago Toscano, posta sotto il comune dell’Isola del Giglio, in provincia di Grosseto, l’isola si trova di fronte al Monte Argentario, presentandosi come una delle principali attrazioni del territorio maremmano.

L’Isola di Giannutri si estende su una superficie di soli 2,3 km² e dispone di due approdi: Cala Spalmatoio e Cala Maestro.

Per quanto riguarda la storia, sappiamo che l’Isola di Giannutri fu abitata già nell’Età del Bronzo, divenne una fiorente cittadina in epoca romana, quando vennero realizzate le prime ville, i secoli successivi alla caduta dell’Impero Romano sono piuttosto bui, l’isola infatti non rappresentava un luogo sicuro dalle incursioni di pirati e saraceni, solamente nella seconda metà del XVI secolo, con l’avvento dello Stato dei Presidi, l’isola assunse nuova rilevanza, nel 1861, l’isola entrò a far parte del nuovo Regno d’Italia.

DA NON PERDERE

COME RAGGIUNGERE L’ISOLA :

 

I traghetti per l’Isola di Giannutri partono da porto Santo Stefano ogni giorno da Giugno a Settembre e una volta alla settimana (solitamente la domenica) negli altri mesi.

Lo stesso traghetto conduce anche all’Isola del Giglio.

Durante il periodo estivo, durante il quale si registra una maggiore affluenza turistica, sono ammesse solo 300 persone al giorno sull’isola e gli spostamenti all’interno dell’isola sono molto limititati.