PARCO DELLE BIANCANE

Appena fuori dal borgo di Monterotondo Marittimo, il Parco Naturalistico delle Biancane è un sito geotermico molto interessante, particolare per la presenza di soffioni, vapore e fumarole.

Il nome “biancane”, deriva dal bianco delle rocce, dovuto alle emissioni di idrogeno solforato che crea una reazione chimica con il calcare,trasformandolo in gesso.

Il caratteristico vapore che fuoriesce dal sottosuolo ha una temperatura di 100°C ed è costituito da vapore acqueo per il 95% e da anidride carbonica, metano, ammoniaca, acido solfifrico, acido borico, azoto, idrogeno, elio, argon, radon e gas nobili.

Sono presenti due laghi, uno denominato “il Lagone”, alimentato da infiltrazioni di acqua termale, il vapore spinge l’acqua verso l’alto, anche per diverse decine di centimetri. L’altro lago è quello denominato “Lagone Cerchiaio”, venne utilizzato per l’estrazione di acido borico, il caratteristico nome di “cerchiaio” deriva dal fatto che le acque bollenti diq uesto lago venivano utilizzate per la “cerchiatura” delle botti.

Sono inoltre presenti alcuni pozzi geotermici che convogliano il vapore nella centrale geotermica per la produzione di energia elettrica.

La produzione di energia elettrica a Monterotondo Marittimo iniziò nel 1916, la centrale geotermoelettrica Enel delle Biancane, risale invece al 1958.

UFFICIO TURISTICO

Via Bardelloni, 64
Tel: +39 0566 906350
Fax:  +39 0566 916390
www.turismomonterotondomarittimo.it

DA NON PERDERE
DINTORNI
EVENTI