Quando le pigre giornate estive fanno venire voglia di mare, la gente del posto si dirige a Porto Ercole. Questa antica città portuale ha il migliore mare dell’Argentario ai suoi piedi e alcune delle spiagge più belle della Maremma.

Porto Ercole, uno dei borghi della Maremma più famosi per la vita notturna

Nel III secolo, Porto Ercole o Portus Herculius era un importante porto romano, ma la sua difesa era un problema che i suoi abitanti riuscirono mai a risolvere. Dopo secoli di attacchi dei pirati, il paese visse finalmente un periodo di pace sotto il dominio
spagnolo dello Stato dei Presidi. Oggi le vie del centro storico sono incredibilmente strette, costruite in alto sulle scogliere per sfuggire ai pericoli provenienti dal mare. Cercate di evitare di visitare questa parte di Porto Ercole nel primo pomeriggio quando il caldo rende il cammino faticoso. Invece la parte moderna di Porto Ercole si trova proprio in riva al mare. Il lungomare è il luogo di ritrovo preferito dalla gente del posto per sfuggire al caldo. Gli abitanti di Porto Ercole sono abituati ai negozi chic, alle barche lussuose e al bel vivere. Sono anche estremamente esigenti per quanto riguarda le loro spiagge, che giurano essere le migliori della Maremma. Per aggiungere un tocco di mistero a questo paradiso, si crede che Caravaggio sia spirato proprio qui, nel 1610, ma i dettagli che circondano la sua morte sono ancora tutti da chiarire. Come nella maggior parte delle città di mare, parcheggiare può essere un problema: la cosa migliore da fare è lasciare l’auto sulla collina appena sopra la città vecchia e andare a piedi verso il lungomare.

EVENTI

Notte dei Pirati

Fine Aprile/inizio Maggio

Per un intero weekend Porto Ercole si trasforma in una baia dei pirati con costumi, sfilate a tema,grigliate di pesce e musica in stile medievale in riva al mare. La città è spesso affollata durante questo evento, quindi portatevi qualche snack o prenotate in anticipo per gustare il menù pirata a tema in un ristorante locale. Non perdetevi l’intrattenimento dopo cena, quando le congreghe di pirati invadono Porto Ercole in uno spettacolo di fuochi d’artificio e colpi di cannone.