E’ una tappa imperdibile durante un viaggio alla scoperta delle Colline Metallifere della Toscana.

Roccastrada fu fondata come un borgo medievale, ma divenne una fortezza grazie alle vicine miniere di rame e argento. Oggi questa piccola città non ha grandi monumenti ma è nota per la sua arte religiosa. Dirigetevi verso la Chiesa di San Niccolò in via IV Novembre per vedere un tabernacolo in legno dorato ricoperto da un ricco dipinto con l’immagine di Cristo tra gli angeli. In questa chiesa c’è anche un affresco sbiadito dell’Annunciazione di due artisti locali dello stesso secolo. Nella Chiesa della Madonna delle Grazie in via del Convento, si possono ammirare affreschi ancora più belli del XVI secolo. In piazza dell’Orologio c’è una piccola mostra sul vino Monteregio e sugli strumenti utilizzati dai viticoltori nel corso delle stagioni nel Museo della Vite e del Vino (lunedì-giovedì e domenica: 09:30-13:30, giovedì-sabato: 16:00-20:30; 0564 563376; €3). Più in basso, su corso Roma, il Teatro dei Concordi ( 0564 564086) ospita un fitto programma di concerti e opere liriche.

NEI DINTORNI DI ROCCASTRADA

Roccastrada è il capoluogo di un comune di piccoli paesi idilliaci dove gli abitanti sono genuini e le strade sono piacevolmente libere dai turisti. I migliori sono Ribolla, Sticciano e Montemassi.

EVENTI

Palio di Roccatederighi

14 Agosto

Nel vicino Roccatederighi si tiene uno dei palii più antichi della Maremma: è una corsa degli asini che risale al 1295 e tuttora segue le stesse regole medievali.